JUICE STORIES: #5 DDuM studio

concentric-b-vassoio_01

OGNI OGGETTO SU JUICE È SPECIALE PERCHÉ RACCONTA UNA STORIA CHE PARLA DI PASSIONE PER UN’ARTE, DI AMORE PER LE COSE FATTE BENE, PARLA DI PAZIENZA, DI IMPEGNO E DI CREATIVITÀ. DIETRO OGNUNO DI QUESTI OGGETTI CI SONO LE DIVERSE ESPERIENZE DEI MAKERS, ARTIGIANI E ARTISTI ITALIANI, UN FIL ROUGE FATTO DI GOCCE SI INTRECCIA, SI LEGA E SI ARROTOLA IN MEZZO A LORO… NON TI RESTA CHE SEGUIRLO!  FOLLOW THE DROPS… ENJOY THE STORIES

_logo ddum

_foto designers
Chiara, Giulio e Laura sono DDuM Studio

DDuM ha tre teste e sei mani, non è un mostro mitologico, ma un gruppo di creativi nato dall’esigenza di materializzare e manovrare manualmente le proprie idee.

Chiara, Giulio e Laura, da alcuni anni hanno deciso di materializzare le proprie idee e di sporcarsi le mani non più solo di inchiostro, immergendosi così nei loro progetti in ogni singola fase dall’ideazione fino alla realizzazione…e ciò li diverte molto!!!

escargot-b-collana_03
“Escargot” collana e anello – “Escargot” necklace and ring

Approdato nel design autoprodotto DDuM esplora i materiali naturali e quelli del riciclo ricercando la semplicità sia nelle forme che nelle tecniche impiegate. Da questo approccio poetico ma insieme ironico e consapevole nascono oggetti dagli utilizzi più disparati: ciotole, vassoi, lampade, ma anche bijoux realizzati con il cartone ondulato o un orologio – lavagna per annotare pensieri e desideri.

concentric-e-vassoio_04
“Concentric” vassoio – “Concentric” bowl

Arrotolare, piegare, tagliare, incollare, dividere, unire, comporre….quando il design riparte dai piani di lavoro, il progetto ricerca le sue forme in gesti/azioni che ripensano la semplicità. Nel processo di “semplificazione” il design viene ridefinito: nel rapporto uomo-materia emergono azioni comuni di manipolazione, gestualità intrinseche legate alle caratteristiche materiche e fisiche, e ugualmente spontanee ed emozionali della materia stessa.

ddum
“MELA_dì” dispenser settimanale di mele – “MELA_dì” weekly apple dispenser

I progetti derivanti da tale processo creativo approdano alla definizione di moduli generati da forme geometriche semplici (il cerchio, l’esagono, il triangolo, l’ellisse, il cilindro) i quali suggeriscono il tema prevalente su cui sovrascrivere variazioni dimensionali (altezza, larghezza, spessore, diametro …).
Gesti semplici come addizione o sottrazione, collegamenti, adiacenze e sovrapposizioni configurano l’estetica di ogni linea da cui hanno origine tutti gli oggetti creati da DDuM studio.

DDuM
“Il tempo delle mele” lavagna realizzata a mano – “Il tempo delle mele” handmade blackboard
Ilenia Cardone